Condividi

SEMINARI
SEMINARI

• SEMINARIO DI DEGUSTAZIONE: LETRARI-DUBL

QUESTIONE DI METODO:LETRARI STA A TRENTO DOC COME DUBL STA AD AGLIANICO

Venerdì 9 giugno 2017 – ore 19:00 • Castello Carlo V, primo piano

È un incontro a colpi di effervescenza da metodo classico, questa masterclass che mette sul campo due territori diversi per tradizioni, storia, vitigni. Per la storia del metodo classico italiano c’è il Trento DOC con Letrari, per la novità c’è l’Irpinia con DUBL, progetto di spumantizzazione firmato da Feudi di San Gregorio. Da una parte l’uvaggio tipico – pinot nero e chardonnay – per la spumantizzazione rosé, dall’altra un purissimo aglianico, figlio di antichi vigneti campani. Sul versante est l’unicità territoriale e climatica della Vallagarina ai piedi delle Alpi rappresentata dalla casa vinicola Letrari che vanta una lunga storia, sul versante ovest un entroterra antico di origine vulcanica nel cuore dell’Appenino espresso con significativa energia da Feudi di San Gregorio, interprete di nuovi orizzonti nella vitivinicoltora campana. Una partita a tre set, dunque, giocata a colpi di bollicine per risalire su un percorso in verticale costituito da sei sboccature:

Letrari – + 4 Rosé Talento Trentodoc – 2007, 2008, 2009
Feudi di San Gregorio – DUBL ROSATO – 2011, 2012, 2013

La conduzione a cura di SLOW WINE vedrà il dialogo di:
Luciano Pignataro – giornalista de Il Mattino e ideatore del blog Luciano Pignataro Wine Blog
Francesco Muci – curatore guida SLOW WINE Puglia
Fabio Giavedoni – responsabile nazionale SLOW WINE

Per le aziende:
Lucia Letrari – Cantina Letrari
Federico Graziani – Feudi di San Gregorio

Costo euro 25 con prenotazione obbligatoria su eventbrite

>> link ROSÉXPO SEMINARI – info 348.2912380

 

 

 

SEMINARI

• SEMINARIO DI DEGUSTAZIONE: CHIARETTO – ROSA – ROSÉ 

” Interpretazioni di rosato dalla VALTENESI alla PROVENZA”

Venerdì 9 giugno – ore 20,30 • Lecce, Castello Carlo V – primo piano

 

Lo chiamano Chiaretto, ovvero il “vino di una notte” in quel fazzoletto di terra bresciana nel cuore dell’anfiteatro morenico – la Valtenesi – che si affaccia sul Lago di Garda. Si pronuncia Rosé sulle rive del Mar Mediterraneo e nell’entroterra che abbraccia la fascia alpina francese – in Provenza – quattrocentosessantasei km più a ovest . Nel calice per entrambi è la sublimazione di nuance che, raramente, si spingono oltre i limiti di un rosa pesca. Ognuno però ha la sua identità olfattiva e gustativa disegnata da blend di uve figlie di terroir differenti.

In sei etichette – tre di Valtenesì, tre di Provenza – tutto da scoprire il racconto di due territori di lunga tradizione nella vinificazione “en rosé”: Rosamara – Valtenesi Doc Chiaretto di Costaripa; Selene, Valtenesi Doc Chiaretto di Cantine La Pergola; Chiaretto il Vino di una Notte – Valtenesi Doc Chiaretto di Avanzi; Arbaude – Cotes de Provence Rosé AOC di Mas de Cadenet; Selection Ott – Cotes de Provence BY OTT; Rosé 2015 – AOC Coteaux Varois en Provence – Saint Julien.

 

Un imperdibile seminario di degustazione che vedrà dialogare:

Mattia Vezzola – Vicepresidente Consorzio Valtenesi
Carlo Alberto Panont – Direttore Consorzio Valtenesi
Francesco Muci – curatore guida Slow Wine Puglia
Fabio Giavedoni – responsabile Nazionale Slow Wine

 

Costo euro 25 con prenotazione obbligatoria tramite eventbrite

>> LINK ROSÉXPO SEMINARI

Per info 348 2912380

SEMINARI

Seminario con degustazione a cura di Associazione Italiana Sommelier “ROSADO DE ESPAÑA”  – Viaggio nei caratteri dei rosati spagnoli

Sabato 10 giugno, ore 18,30 – Lecce, Castello Carlo V – primo piano

 

Sarà un viaggio a cinque tappe delle più note aree spagnole, questo seminario di degustazione a cura di AIS. Un percorso esplorativo dei caratteri sensoriali dei “rosados” di Spagna, vini mediterranei, di grande personalità e con un’identità territoriale ben delineata. Dalle aree catalane del Penedès e del Cava, passando dalla Rioja, alla Navarra – dove i rosati di garnacha sono i vini più caratteristici – fino alla più complessa zona della Castilla-Leon, pronti a sfidare la “muleta”, cinque etichette da varietà assolutamente tipiche e prodotte da Bodegas rappresentative – ciascuna per il proprio territorio – di España:

Mustillant Rosat de GramonaGramona
Freixenet Rosat Trepat 2014Freixenet
Muga Rosado 2016Bodegas Muga
Guerinda Casalasierra 2016Máximo Abete
Pago del Vicario Petit Verdot Rosado 2016Pago del Vicario

 

A condurre il winetasting alla scoperta della solarità dei rosati spagnoli:

Giuseppe Baldassarre – relatore e componente della commissione nazionale didattica AIS

Fabrizio Miccoli – relatore AIS Lecce
Domenico Stanzione – delegato AIS Taranto

 

Costo euro 25 con prenotazione obbligatoria su eventbrite –  info 348 2912380

SEMINARI

Seminario con degustazione a cura di SLOW WINE e Associazione Italiana Sommelier “SEGNI PARTICOLARI? FERRARI PERLÉ ROSÉ”

Perlé Rosé in verticale

 

sabato 10 giugno, ore 20:30 – Lecce, Castello Carlo V – primo piano

 

Nel nome della linea a cui appartiene è racchiuso il suo destino: spumeggiare. Sì, perché Perlé – nome dato da Giulio, fondatore di casa Ferrari all’inizio del’900, deriva dalla parola di lingua tedesca “perlend”, ovvero spumeggiante. Oltre alla spuma, generata dalla rifermentazione in bottiglia, si aggiunge la dote di essere rosé. Realizzata per la prima volta nel 1993, Perlé Rosé nasce da un’attenta selezione di pinot nero e chardonnay dei vigneti della famiglia, oggi Lunelli, lasciati sui lieviti almeno cinque anni per dare vita ad una Riserva TrentoDOC rosé estremamente persistente e raffinata, capace di dare emozioni a distanza nel tempo.

In un’ideale scalata alla ricerca della mineralità e della complessità nel tempo, per questo seminario sono in degustazione quattro millesimi di Ferrari Perlé Rosé: 2010 – 2007 – 2006 – 2005.

Il racconto di questa verticale è affidato a:

Francesco Muci – curatore guida Slow Wine Puglia
Giuseppe Baldassarre – relatore e componente della commissione nazionale didattica AIS

 

COSTO 25 euro – Prenotazione obbligatoria tramite eventbrite – info 348 2912380